Acqua Di Vagno

Chi siamo

Cosa devi assolutamente fare se hai acqua di pozzo Artesiano

Se stai leggendo questo articolo è perché molto probabilmente anche tu come molti nostri clienti abiti in zone dove l’acquedotto non arriva per cui sei costretto ad utilizzare l’acqua da enti privati o amici che hanno acqua da pozzo artesiano.

Caso pratico

Purtroppo non c’è tutta quella cultura e sensibilità sull’argomento, ed a noi è successo diverse volte di analizzare l’acqua delle abitazioni dei nostri clienti e questa risultava non solo NON conforme al DL 31/2001 (che stabilisce i valori e parametri delle acqua destinate al consumo umano), ma addirittura era “salmastra” cioè con un residuo fisso ben più alto di 2000 mg/lt. E pensare che alimentavano una casa nuova di circa 300 mq con 4 bagni, 2 cucine, ed impianti di riscaldamento a pavimento con pompe di calore del valore di circa 25 000 €.

Praticamente era come far andare una Ferrari con benzina “agricola”.

Ma torniamo a noi.

Pochi giorni fa, un nuovo cliente ci ha contattato perché aveva un problema molto importante dovuto alle incrostazioni da calcare.

Allora su nostro consiglio ha provveduto a far eseguire un’analisi della sua acqua di pozzo artesiano.

Dalle analisi, sono venute fuori le seguenti criticità:

Piombo (68 µg/l il limite è 10 µg/l); per quasi 7 volte superiore al limite!

Nitriti (1,5 mg/l il limite è 0,5 mg/l); per 3 volte superiore al limite!

sommatoria tra Nitriti e Nitrati (3 mg/l il limite è 1 mg/l);

Calcare. Quest’ultimo, seppur il più evidente e tangibile ad occhio nudo (perché ti rovina tutto ed in poco tempo), era il meno problematico da trattare. 

A questo punto chi di voi utilizzerebbe acqua così contaminata ?

Molto probabilmente nessuno…

Ma come si fa per risolvere il problema?

Bella domanda. In casi come questi l’unica soluzione che ci garantisce acqua idonea al consumo umano, in grado di togliere tutte le sostanze evidenziate è l’osmosi inversa.

O meglio, un sistema completo, complesso e strutturato, opportunamente dimensionato, di cui l’osmosi inversa è il cuore, che garantisca acqua conforme al DL 31/01, a TUTTI i rubinetti della casa. Un sistema così ci garantisce “acqua potabile” sempre, anche in caso di variazioni della falda acquifera. Ovviamente facendo un opportuno piano di manutenzione periodica ed un monitoraggio analitico post trattamento.

Per cui se anche tu hai un’acqua di pozzo artesiano o di dubbia provenienza e vuoi conoscere la soluzione più indicata per casa tua

PRIMA di contattarci dovrai fare queste 4 cose

1- analisi dell’acqua da un laboratorio accreditato (ti diciamo noi quali parametri analizzare);

2 – Scrivere quanti bagni, cucine e persone ci sono in casa;

3 – Indicarci la data di costruzione e realizzazione impianti;

4 – Allegare la foto della centrale idrica.

Solo con questi parametri potremo consigliarti GRATUITAMENTE e senza impegno il sistema più indicato per casa tua con la garanzia di darti sempre ed in qualsiasi condizione e da qualsiasi rubinetto, acqua perfettamente pulita conforme al DL 31/2001.

Ricorda, un’acqua seppur all’ occhio è limpida e trasparente, non sempre è SICURA e salubre per la tua salute e per i tuoi impianti.

P.S. Se ritieni che questo articolo abbia un valore informativo importante, puoi condividerlo su Facebook.


March 20, 2024
× Available on SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday